La storia di Calimero, rottweiler bruciato con l’acido

Era Luglio quando la nostra sezione riceveva la segnalazione di un cane bruciato sul 90% del corpo.

Calimero è stato soccorso da noi ENPA SEZ. CARINI e da un’altra Associazione (Felici nella coda Onlus – Salvatore Libero Barone). E’ miracolosamente vivo, nonostante sia stato vigliaccamente cosparso di acido da qualche infame. Nessuno ha visto niente, come spesso succede, ma il suo corpo conferma i racconti. Il Comune di CARINI ha interrotto ogni servizio ma in ogni caso, viste le condizioni, in canile non sarebbe sopravvissuto. Calimero, dopo circa 10 giorni, è miracolosamente vivo e con tanta voglia di combattere. Ci siamo opposti all’eutanasia perché i suoi valori e i suoi organi vitali sono risultati incredibilmente nella norma, sin da principio. Nonostante le orecchie strappate (uno dovrà amputarsi del tutto), gli occhi chiuso dall’azione corrosiva dell’acido (si sono aperti), le ferite profonde sparse su tutto il corpo, al punto che manca derma e muscolo. Calimero dovrà fare una lunghissima degenza (3 mesi) per tornare alle origini, per tanti mostri non ci sarà tempo a sufficienza per il perdono. Ogni giorno viene sedato, medicato, ripulito. I progressi sono visibili ma dai prossimi giorni serviranno interventi di micro-chirurgia plastica e innesti di pelle. I costi stimati di base, per 3 mesi, si aggirano attorno agli 8 mila euro, ma temiamo che ne serviranno ancora di più, motivo per cui stiamo unendo le forze per garantire Calimero al meglio, specialmente per la chirurgia plastica, le tac, eventuali (lo sapremo entro 15 gg) interventi ad orecchie ed occhio. Chiediamo una piccola mano ciascuno e grazie sempre a tutti.

LA RACCOLTA FONDI PER CALIMERO – CLICCA PER SCOPRIRE COME AIUTARLO E PER AVERE AGGIORNAMENTI

IN CLINICA DOPO IL RITROVAMENTO
DOPO QUASI 2 MESI DI RICOVERO
LUCIA UNA CARA AMICA DEL NORD ITALIA HA FATTO VISITA A CALIMERO